Capricci….si gira! Il nuovo concorso dedicato al cinema di Capricci di Natura

Film, trame e citazioni…quante volte ci siamo immedesimati in personaggi del cinema, nelle loro storie e nei loro sogni.

Ieri, saltellando da un canale all’altro, zippando in termini troppo moderni per me :), mi è venuto in mente il tema del prossimo concorso, il cinema.

Non si tratta di certo di un’idea originale ma è un modo per conoscerci un po’ di più e per scoprire magari qualche bel film da guardare, nuovo o vecchio che sia! Un po’ come era successo con “Capricci e Canzoni”, il concorso dello scorso anno. Tanti nuovi brani che Capricci ha ascoltato grazie ai numerosi partecipanti.

Allora oggi comincia il nuovo concorso, qui le regole per partecipare:

sono ammessi due commenti per persona

nel primo commento dovrete indicare uno dei vostri film preferiti con la motivazione. Potete includere dei link con qualche breve spezzone o riassumerne brevemente la trama o la citazione che vi portate nel cuore
nel secondo dovrete indicare il personaggio di un film che vi ha colpito di più e perché!
 

Il concorso avrà termine il 31 marzo 2011.

Due i premi, due parure composti da braccialetto ed orecchini questa volta. Il primo premio verrà assegnato tramite estrazione sul sito random.org, il secondo direttamente da Capricci per il film, la citazione o il commento che l’avrà colpita di più!

Naturalmente sono in fase di creazione….appena pronti verranno pubblicati.  La spedizione la paga Capricci, come sempre! 🙂

Si comincia, film, trame, citazioni!
Vi aspetto in tanti, per qualsiasi domanda inviate una mail a capricci.concorsi@tiscali.it

Pensateci e inserite i vostri commenti…

10/03/2011 Finalmente, le parure in palio!
Clicca sulle foto per accedere al post.

ciao!

Traduci

e condividi il post…
Share

Annunci

91 thoughts on “Capricci….si gira! Il nuovo concorso dedicato al cinema di Capricci di Natura

  1. concorso interessante.. come primo commento cito la frase di un film che mi è piaciuto molto, anche se non è uno di quelli che ti restano nel cuore. 🙂
    fight club: “le cose che possiedi alla fine ti possiedono… Tu non sei il tuo lavoro, non sei la quantità di soldi che hai in banca, non sei la macchina che guidi, né il contenuto del tuo portafogli… È solo dopo aver perso tutto che siamo liberi di fare qualsiasi cosa”.

  2. ho visto di recente un film che mi è piaciuto molto: “boys dont cry”. la protagonista è una ragazza che si sente un uomo. la sua vicenda lascia il segno, soprattutto quando si scopre che è basata su una storia vera. l’attrice che la interpreta è fenomenale. un film che mette in luce un tema delicato, che difficilmente viene trattato al cinema. lo consiglio a tutti. 😉

  3. Il film a cui subito ho pensato è I passi dell’amore- A walk to remenber. E’ davvero stupendo! Narra la storia di Landon Carter, un adolescente bello, ma piuttosto ribelle per l’America degli anni Cinquanta. In bilico tra l’assenza di un padre mai conosciuto davvero e gli scambi di battute con compagnie poco prestigiose,Landon si vede costretto a frequentare il corso di teatro, dove incontra Jamie Sullivan, la figlia del reverendo, una ragazza dolce e sensibile ma soprattutto diversa: sempre desiderosa di aiutare il prossimo, spesso immersa nella lettura della Bibbia. Il ballo di inizio anno si avvicina ma Landon non ha trovato nessuna ragazza disposta ad accompagnarlo, così si rivolge a Jamie che accetta a patto che lui non s’innamori di lei. I due iniziano, così, a frequentarsi, seppure Landon non provi nessun sentimento nei confronti della giovane. Le prove a teatro si fanno sempre più numerose e il giorno della prima lo spettacolo riscuote un successo inaudito, mentre Landon sembra notare per la prima volta l’angelica bellezza di Jamie.
    Da qui in poi avviene l’inevitabile: il giovane Carter si innamora della ragazza docile e matura e per quanto assurdo possa sembrare, lei ricambia il suo sentimento. I due vivono una meravigliosa storia d’amore interrotta, però, da una realtà ingiusta e inaspettata. Jamie sta morendo. La leucemia consuma ogni fibra del suo corpo, ma prima di morire, Landon riesce a regalarle ciò che più desiderava: un matrimonio felice, in una chiesa gremita di persone. Consiglio a tutti di vederlo, l’unico avvertimento è: munirsi di fazzoletto!! piangerete di sicuro :).

  4. Ciao Capricci, bel concorso come sempre! 🙂
    Inizio con il primo commento, uno dei miei film preferiti è “C’era una volta in America di Sergio Leone. L’ho visto molte volte ma resta sempre un gran bel film.
    Più che una citazione è una domanda in questo film che mi è piaciuta molto, quella che Deborah fa a David “Noodles” (De Niro)
    “Mi hai aspettato molto?” – lei
    “Tutta la vita…” – lui

  5. Il film che mi è piaciuto di più è “Notte prima degli esami” perchè per me la notte prima degli esami è stata molto particolare, densa di ricordi, e quel film mi ha permesso in parte di riviverli

    la scena più bella e la colonna sonora

  6. sempre del film Notte prima degli esami, detta da Faletti
    “L’importante non è quello che trovi alla fine di una corsa, l’importante è quello che provi mentre corri”

    • il personaggio che mi è rimasto impresso è proprio quello interpretato da Faletti in questo film xchè mi ha ricordato un mio prof delle superiori.. faceva il burbero ma alla fine ci ha aiutati tanto e ci ha dato grandi insegnamenti =)

  7. da i Goonies:”Ragazzino, o ci racconti tutto o ti frulliamo”
    Chunk: “Tutto tutto?”
    – “Tutto tutto”
    Chunk: “Tutto tutto va bene… vi racconto tutto.
    Quando ero in terza ho copiato all’esame di storia.
    Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola.
    Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato. Ma la cosa più cattiva é stata quando ho fatto una bottiglia che sembrava vero vomito.
    La sera sono andato al cinema e ho nascosto la bottiglia nella giacca, sono salito in galleria e poi… poi… ho cominciato a fare dei versi cosi: bwaa… bwaaa… bwaaaarg. E ho versato quella roba sul pubblico che stava di sotto. Allora é successo un vero finimondo, tutti hanno cominciato a vomitare e si vomitavano addosso l’uno con l’altro.
    Non mi sono sentito mai tanto cattivo in tutta la vita.”
    – “Il ragazzino comincia a starmi simpatico.”

  8. bello questo concorso 🙂 …il film ke mi ha colpito di più si intitola “V per vendetta” TRAMA: Nel 2019 la Gran Bretagna è stabilmente governata da un regime repressivo che tiene sotto scacco l’opinione pubblica e la vita degli individui grazie al controllo assoluto sui mass media e ad una spietata polizia segreta.
    Tra il 2005 e il 2015, il Regno Unito e gran parte resto del mondo hanno attraversato un periodo socio-politico instabile, con le proteste civili che sfociavano spesso in guerriglie urbane. Nel 2015 il partito neoconservatore guidato da Adam Sutler è riuscito a ottenere un largo consenso nel popolo, utilizzando la paura come catalizzatore, vincendo le elezioni politiche a mani basse e facendosi nominare cancelliere supremo. Il risultato finale è la pace civile in cambio della perdita delle libertà individuali. Il popolo, suo malgrado, decide di accettare questo compromesso.
    Qualche anno dopo, il sistema viene turbato dalle azioni di un misterioso uomo che si presenta solo come V. Egli si nasconde dietro la maschera di Guy Fawkes, cospiratore britannico che nel 1605 cercò di far saltare in aria il parlamento inglese. V si rivela gradualmente essere un uomo-cavia miracolosamente sopravvissuto a terrificanti esperimenti biologici nei campi di concentramento prima della guerra civile.
    Lungo il suo cammino, V si imbatte nella giovane Evey Hammond, una ragazza orfana che per sopravvivere nasconde il suo odio profondo nei confronti dell’attuale governo. Durante un attacco alla principale emittente televisiva, Evey viene coinvolta suo malgrado da V nello scontro con la polizia e rimane ferita. Inizia così il complesso rapporto tra la ragazza e il suo salvatore, il quale non esita ad uccidere spietatamente per ottenere i propri obiettivi.
    Nel frattempo il governo incarica il detective Finch di scovare il “pericoloso terrorista” e assicurarlo alla giustizia, anche a seguito di una misteriosa catena di omicidi rivendicati da V. Poco a poco, il poliziotto capisce tuttavia che qualcosa non quadra e, indirizzato suo malgrado dagli indizi lasciati da V, arriva vicino a svelare scenari inquietanti riguardo al suo partito, venendo dunque messo da parte.
    Il giorno 5 novembre 2020, ad un anno dalla sua prima clamorosa azione dimostrativa, V è pronto per il suo atto finale: la conclusione della sua opera teatrale sarà la distruzione del Parlamento, simbolo supremo del marcio che è stato compiuto nel paese. Prima di morire, dichiara il suo amore per Evey, con la speranza di non essere mai dimenticato. Quel giorno, il popolo si sveglia dal torpore e, indossando la maschera di V, scende lungo le strade per iniziare un nuovo cammino, un cammino fatto di giustizia, libertà e uguaglianza.

  9. BLOOD DIAMOND (Diamanti di sangue)
    -Puoi cercare per tutta la notte lui non c’è…Dove credi di andare?Fermati!-
    -Tu non sei il padrone-
    -Ora è esattamente quello che sono negro di merda!..Tuo figlio è morto-
    -Mio figlio è laggiù è vivo..IO SONO SUO PADRE LO DEVO PROTEGGERE,devo andare a cercarlo non posso più vivere senza sapere…sparami se vuoi io ci vado che mi importa TANTO IO SONO GIA MORTO-

  10. il film che mi è piaciuto di più è stato il film “I PASSI DELL’AMORE” tratto dal celebre romanzo di Nicholas Sparks racconta la storia di Landon Carter, un adolescente bello ma ribelle, costretto a frequentare il corso di teatro, dove incontra Jamie Sullivan, la figlia del reverendo, il giovane Carter si innamora della ragazza docile e matura e per quanto assurdo possa sembrare, lei ricambia il suo sentimento. I due vivono una meravigliosa storia d’amore interrotta, però, da una realtà ingiusta e inaspettata. Jamie sta morendo. La leucemia consuma ogni fibra del suo corpo, ma prima di morire, Landon riesce a regalarle ciò che più desiderava: un matrimonio felice, in una chiesa gremita di persone.

  11. Grazie per la partecipazione 🙂
    Volevo ricordarvi però le regole per partecipare:

    – sono ammessi due commenti per persona
    – nel primo commento dovrete indicare uno dei vostri film preferiti con la motivazione. Potete includere dei link con qualche breve spezzone o riassumerne brevemente la trama o la citazione che vi portate nel cuore
    – nel secondo dovrete indicare il personaggio di un film che vi ha colpito di più e perché!

    La vincita non verrà convalidata se i commenti non saranno inseriti correttamente. Per chi vuole correggerli inserisca qui i commenti esatti e Capricci provvederà a sistemare il tutto!

    • ciao! io ho messo i primi due commenti. il primo sul film “fight club”, con la citazione di una frase che mi aveva colpito. forse mancava la motivazione: mi è piaciuto perché fino all’ultimo non si capiva che cosa fosse successo realmente. il secondo riguarda la protagonista di “boys don’t cry”, in continua lotta con il mondo ma soprattutto con se stessa. la sua storia mi ha colpito tantissimo. spero che i commenti andassero bene. 😉 buona giornata

  12. Hola^^
    eccomi qui 😉

    Film: Il miglio verde: perchè? perchè ti lascia l’amaro in bocca e la speranza che tutto un giorno possa cambiare in meglio, anche per i tanti John Coffey di questo mondo 🙂

    “Paul: John… Devo chiederti una cosa molto importante ora.
    John: So cosa mi vuoi chiedere, non c’è bisogno di dirlo.
    Paul: No devo farlo, devo, devo chiedertelo. John… Dimmi cosa posso fare per te! Vuoi che ti lasci uscire di qui? Eh? Che ti lasci scappare? Vedi fin dove puoi arrivare?
    John: Perché faresti una cosa tanto stupida?
    Paul: Quando sarò al cospetto di Dio Padre, il giorno in cui mi giudicherà e mi chiederà perché mai io ho… ho ucciso uno dei suoi veri miracoli viventi che cosa gli potrò rispondere? Che era il mio mestiere?…Il mio mestiere…
    John: Tu devi dire a Dio Padre che hai fatto una gentilezza. Lo so che soffri e ti preoccupi, te lo sento addosso, ma adesso però la devi smettere. Io voglio farla finita una volta per tutte, davvero! Sono stanco capo. Stanco di andare sempre in giro solo come un passero nella pioggia. Stanco di non poter aver mai un amico con me che mi dica dove andiamo, da dove veniamo e perché. Sono stanco soprattutto del male che gli uomini fanno ad altri uomini. Sono stanco di tutto il dolore che io sento e ascolto nel mondo ogni giorno. Ce n’è troppo per me, è come avere pezzi di vetro conficcati in testa sempre, continuamente. Lo capisci questo?
    Paul: Si John, credo di sì.”

    Personaggio: John Coffey, la bontà e l’ingenuità fatta a persona, perchè come dissi in un post sul mio blog “da abbracciare stretto e non lasciarlo più dal primo minuto della sua comparsa all’ultimo secondo del film”

    Un salutone 🙂

  13. Un film che mi è piaciuto molto è Ogni cosa è illuminata, del 2005.
    Racconta la storia di uno studente americano deciso a trovare in Ucraina la donna che salvò suo nonno dalla furia nazista. Jonathan Safran Foer (scrittore del libro) è anche il nome di questo personaggio che compiendo un viaggio nella memoria ricostruisce la vita del villaggio di Trachimbord, uno dei numerosissimi shtetl bruciati e dimenticati durante la Seconda Guerra Mondiale. Un luogo che ha smesso per sempre di essere geografico sopravvivendo soltanto nell’anima di coloro che ne hanno pazientemente raccolto e conservato, fino a collezionarle, le tracce.

    Citazione
    “Ho riflettuto molto sulla nostra rigida ricerca, mi ha dimostrato come ogni cosa sia illuminata dalla luce del passato… dall’interno guarda l’esterno, come dici tu alla rovescia…in questo modo io sarò sempre lungo il fianco della tua vita e tu sarai sempre lungo il fianco della mia vita.”

    Non scrivo di più, così chi si è incuriosito lo guarda 🙂

    • forse non si capisce bene la motivazione, è nella citazione. La tematica del passato, di come questo alla fine ci porti ad essere le persone che siamo.

  14. BILLY ELLIOT (2000) – Billy ha dodici anni, è orfano di madre e vive con il padre e il fratello, entrambi minatori. Costretto dal padre a fare pugilato, scopre in realtà una grande passione per la danza, scontrandosi con i pregiudizi dell’epoca (gli anni ’80) che vedono nella danza maschile una pratica omosessuale, e nell’essere omosessuali una colpa.

    « Dentro ognuno di noi c’è un talento che aspetta di venire fuori. Il segreto è trovarlo. »

    Dedicano a tutti quelli che credono nei sogni e fanno di tutto per realizzarli.

  15. io sono legata a “mery per sempre”. un film di più di qualche anno fa eppure… VERO ed attuale. presenta temi TOCCANTI..
    per chi volesse ripercorrere qualche scena e ripercorrere le parole dei giovani di allora, di un luogo, Palermo, non facile ancora, di un grande attore, Michele Placido, allego un link per rivedere e ricordare un film che non può non aver lasciato un sapore dolceamaro.

    uno dei tanti film sui ragazzi, uno dei tanti film sulla scuola-carcere, ma in questi giorni…
    CITAZIONE:
    “io non sono nè carne nè pesce, io sono mery , mery per sempre” .

    c’è tutta la disperazione di una vita in questa frase e non c’è spazio per quello che può essere, e sarà, un’inaspettata speranza. una dimostrazione di fiducia e d’amore. la missione che dovrebbe essere nell’anima di chi amministra la cultura.

  16. Personaggio: IPAZIA D’ EGITTO, protagonista del film “Agora” del 2009

    Ipazia: “Io.. io credo nella Filosofia!”

    Una donna che non ha paura di esprimere i suoi “credo”.. purtroppo come in quel periodo, molte donne come lei ora non vengono ascoltate.

  17. MINE VAGANTI – 2010 – La famiglia Cantone possiede uno dei più importanti pastifici del Salento. In famiglia c’è molta attesa per il ritorno di Tommaso (Riccardo Scamarcio). La mamma Stefania (Lunetta Savino), il padre Vincenzo (Ennio Fantastichini), la zia Luciana (Elena Sofia Ricci), la nonna (Ilaria Occhini), la sorella Elena (Bianca Nappi) e l’amica d’infanzia Alba (Nicole Grimaudo), vorrebbero tutti che Tommaso affiancasse il fratello Antonio (Alessandro Preziosi) nella nuova gestione del pastificio di famiglia. Non mancano però i colpi di scena che segnano definitivamente la trama e la stessa famiglia Cantone.
    Il figlio tanto atteso si rivela gay al fratello Antonio che vuole proteggerlo ma Tommaso tiene troppo al padre e, dopo un infarto a causa di un ulteriore scandalo “rivelato”, Tommaso decide di non dire niente al padre ma la fine si rivelerà riconciliatrice per tutta la famiglia..

    Zia Luciana: “Ci vuole più coraggio a dire quello che si sente che a stare zitti.”

    Un film molto simpatico e divertente, ma anche profondo e che fa riflettere.

    • ora mi sono accorta dell’ errore :S
      la zia dice: “E’ più faticoso stare zitti che dire quello che si pensa”
      che tragico errore :S
      scusate!

  18. Il personaggio che mi ha colpito molto, è Will Smith nei panni del protagonista di “sette anime”. Dona la sua vita, e i suoi organi, per dare ad altri ciò che ad altri ha tolto. Cambierà la vita di sette persone e una di queste la cambierà a lui.

  19. Il personaggio che preferisco è Solomon, perchè rappresenta l’amore che un padre possa provare per il proprio figlio..e dimostra quanto esso sia disposto a rischiare la sua vita per salvare quella del proprio figlio:BELLISSIMO,EMOZIONANTE!

  20. Pingback: Soali, un esempio di parure… « Capricci di Natura

  21. Ciao Capricci! Che bella idea che hai avuto.
    Dovendo scegliere solo un film la butto un po’ sul comico…
    adesso come adesso dico “La verità è che non gli piaci abbastanza”

    Gigi (Ginnifer Goodwin) è cresciuta con la convinzione che il maschio, in amore, agisca secondo delle logiche incomprensibili alle donne e di conseguenza tende a interpretare segnali dei ragazzi che si rivelano sempre errati. L’ultimo uomo con cui esce si chiama Conor (Kevin Connolly), che ha venduto la casa alla sua migliore amica, ma anche lui non tarda a scaricarla con un “Ti richiamerò” che non farà mai. Gigi, però, intenzionata a riconquistarlo, si reca nel night club dove lui aveva detto di passare le serate, ma al suo posto trova il migliore amico di Conor, Alex (Justin Long), che le aprirà gli occhi sul mondo che è abituata a vedere e nascerà un intenso rapporto di consulenze sul mondo maschile.

    e soprattutto
    “Se un uomo non ti chiama: non vuole chiamarti! Se un uomo ti tratta come se non gliene fregasse un bip di te….non gliene frega un bip di te davvero!!! ”

    Ho scelto il film “la verità è che non gli piaci abbastanza” perchè è vero, spesso diamo giustificazioni a comportamenti maschili , invece li dovremmo prendere per quelli che sono e forse…dico forse soffriremmo meno.

  22. Ecco il secondo commento…il personaggio che scelgo è Maria di “storia di una capinera”

    Trama:

    Maria è una novizia che viene rimandata a casa perché è scoppiata un’epidemia di colera. In campagna, la ragazza che era stata destinata al convento dalla famiglia e non per sua vocazione, si trova a contatto con il figlio dei vicini di casa, Nino. Viene presa da un interesse per lui che ben presto si trasforma in amore, gelosia e possesso. Rimandata in convento, il giovane sposerà la sorellastra e Maria, straziata dal dolore, morirà come una capinera in gabbia.

    Ho scelto questo personaggio perchè ogni volta che rivedo il film mi fa pensare al vero amore che esiste, anche se il finale non è sempre come vorremmo noi!

  23. Ce ne sono tanti di film che mi sono rimasti nel cuore. Quello che mi viene in mente per primo, sarà perchè me lo sono rigustato da poco, è Harry ti presento Sally. Divertente e romantico. Di questi 2 che si incontrano più volte nel corso della loro vita e poi diventano amici. Amici inseparabili, così complici da far scattare la molla che poi li fa allontanare. Perchè lui non vuole impegnarsi? Ha paura di farlo? Ma alla fine, la scena finale, il capodanno che si erano ripromessi di passare insieme, lui arriva e le dice una delle dichiarazioni più belle che abbia mai sentito. La ama per quello che è, con la pioggia e con il sole. “E quando ti accorgi di voler passare il resto della vita con qualcuno vuoi che il resto della vita cominci il più presto possibile”… da brivido!

  24. Personaggio??? stavolta non faccio parlare la mia vena romantica, ma l’altro lato che ogni donna ha! Ho adorato tantissimo Brad Pitt in Vi presento Joe Black, di una sensualità allucinante! E mi fermo qui che è meglio…

  25. La sequenza che ancora oggi mi mette i brividi per l’emozione è il monologo finale di Blade Runner:
    ” Io ne ho… viste cose che voi umani non potreste immaginarvi…
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione…
    E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser…
    E tutti quei… momenti andranno perduti nel tempo…
    Come… lacrime… nella pioggia…
    È tempo… di morire”

    Il replicante Roy Batty (un mitico Rutger Hauer) che muore sotto la pioggia liberando una candida colomba sotto lo sguardo sgomento di Rick Decker (Harrison Ford) con la musica di Vangelis in sottofondo, rimane una delle sequenze CAPOLAVORO del cinema mondiale. Esperienze e momenti bellissimi che andranno perduti come lacrime della pioggia….semplicemente tragico e meraviglioso!

  26. Il mio personaggio preferito non potrebbe vivere senza il suo “doppio” : ovviamente Don Camillo e la sua “nemesi” Peppone!!!!! Un ritratto perfetto dell’epoca, ed una dimostrazione che il divertimento intelligente non ha età ed è sempre attuale

  27. “Paz!” è il film da cui traggo la citazione. È un film molto divertente, non ha esattamente una trama lineare è, anzi, un film quasi esclusivamente composto da sketch, dal momento che i personaggi sono tratti da personaggi dei fumetti di Andrea Pazienza.
    Ci sarebbe una citazione per ogni sketch, ma io ne riporto una in particolare:
    “Mai tornare indietro, nemmeno per prendere la rincorsa”

    È una frase che mi piace molto, soprattutto inserita nel contesto del film.
    La visione è assolutamente consigliata!

    Frida è un personaggio che mi ha colpito moltissimo. Nell’omonimo film, Salma Hayek interpreta la famosissima pittrice messicana. Il film è molto bello e interessante dato che è un film biografico. Frida Kahlo è stata una donna ammirevole, molto forte e determinata, che nella sua vita ha attraversato momenti molto difficili, ma che è riuscita a superare grazie al suo carisma e grazie alla valvola di sfogo rappresentata dalla pittura. Il personaggio mi è rimasto molto impresso e il film è girato come meglio non sarebbe stato possibile: i colori, le ambientazioni, le musiche… un film decisamente affascinante sulla vita di una grande donna e un film, non dimentichiamolo, diretto da una donna.

    Grazie per l’attenzione. Un saluto a Capricci di natura (complimenti per i gioielli)

  28. Un film che mi ha decisamente colpita è “L’uomo che non c’era” dei fratelli Cohen e che narra la storia di un uomo che fa il secondo barbiere in un salone di proprietà del cognato; il protagonista è un uomo unicorde che si muove nella vita senza passione, senza assaporarla, soffrirla. Capita ad un certo punto che scopra che la moglie lo tradisce, ma anche in questo caso sembra che la cosa non lo smuova più di tanto…ad un certo punto però decide di approfittare della situazione ricattando l’amante per poter partecipare ad un affare: l’amante prima ci casca e paga per poi scoprire il ricatto e affrontare il protagonista…ci sarà una lotta e alla fine l’amante soccomberà…non svelo oltre per non far perdere l’interesse di chi non lo conosce e desideri vederlo…”L’uomo che non c’era” è un film girato in bianco e nero dove però la luce è molto importante; tutto il film infatti appare nitido e spento e solo nel finale, quando il protagonista affronta la condanna a morte, la luce diviene abbagliante e tutto appare sfocato quasi a voler sottolineare la raggiunta crescita personale…il ritmo è volutamente lento persino nella scena della lotta e del conseguente omicidio dell’amante della moglie del protagonista, a volte persino esasperante, e questo sembra voler sottolineare la mediocrità di una vita lasciata scorrere, subita e non scelta…la voce narrante è quella del protagonista ed è sempre del medesimo tono…un film molto particolare, che ha vinto parecchi premi e che forse non ha avuto il meritato successo…

  29. commento numero due…il personaggio che in assoluto adoro, persino più di Forrest Gump, è William Wallace interpretato da Mel Gibson in Braveheart…la fierezza, la dignità, la fedeltà, il senso dell’onore, lo spirito indomito e combattente, la forza dei sacri valori della libertà, dell’amore, del rispetto, dell’indipendenza che lo animano ci dovrebbero servire da esempio…

  30. II commento
    Uno dei personaggi che mi ha colpito di più è John Braddock di Cinderella Man interpretato da Russell Crowe.
    Ricco di insegnamenti da dare sulla famiglia, l’orgoglio, la dignità e l’onestà.
    Una storia vera, bellissima. Da vedere!

  31. 1. se penso ad un film che mi regalato emozioni e ricordi mi viene in mente questa frase: “Ho corso, ho corso molto e non ho ancora finito… il mio sogno è immenso!” tratto dal film ”carissima me”. la storia di una donna che torna bambina dentro sè imparando a leggersi dentro e ri-conoscersi…

  32. 2. il personaggio che invece mi è rimasto nel cuore e continua ad evocare in me i suoi grandi ‘insegnamenti’ di vita è il PROFESSOR KEATING/Robin Williams ne “L’attimo fuggente”; un film, questo, prodotto nel lontano 1989 ma che sento sempre preizioso quanto attuale.
    Concludo con questa frase, da lui citata:
    ” Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da quassù. Non vi ho convinti? Venite a vedere voi stessi. Coraggio! È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un’altra prospettiva”…

    grazie per la bella opportunità. è un tema bellissimo.

  33. wow che bello….avete presente..il tempo delle mele..fantastico…parigi…le festicciole anni 80…reality di richard sanderson..sophie marceau..e io nella parte di mathieu che le metto la cuffietta alla festa e balliamo…dreams la la la la..ahh che meraviglia sarebbe

  34. Wow che bel concorso… io mi sento molto capircciosa…. e magari chi lo sa… magari questa volta è la volta buona per vincere qualcosa… come si cita nel film il CORVO… non può piovere per sempre…. questo ormai è diventato il mio motto!

  35. Commento nr. 1
    Ci sono molti film che mi sono piaciuti ma una delle citazioni che mi hanno colpito di più è questa:

    “Per quel che vale… non è mai troppo tardi, o nel mio caso, troppo presto per essere quello che vuoi essere. Non c’è limite di tempo, comincia quando vuoi… puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo, possiamo vivere ogni cosa al meglio o al peggio. Spero che tu viva tutto al meglio, spero che tu possa vedere cose sorprendenti, spero che tu possa avere emozioni sempre nuove, spero che tu possa incontrare gente con punti di vista diversi, spero che tu possa essere orgogliosa delle tua vita e se ti accorgi di non esserlo, spero che tu trovi la forza di ricominciare da zero.”

    E’ tratta dal film Il curioso caso di Benjamin Button del 2008 che avevo visto al cinema e ho rivisto con piacere ieri. Mi ha colpito per i temi trattati, gli anziani, la diversità…
    Complimenti per l’idea, bel concorso come sempre Capricci! Ciaoooo!!!

  36. Secondo commento, personaggio che mi è piaciuto di più e perché…Brad Pitt in “Intervista col vampiro”. E’ di una bellezza disarmante. 🙂

  37. Ciao! Partecipo volentieri al concorso, uno dei film che mi è piaciuto di più è La Carica dei 101. Non so quante volte l’ho guardato, si può dire che io sono cresciuta con i dalmata, Pongo e Peggy, bellissimo!

  38. Uno dei personaggi che mi è rimasto nel cuore è Noodles di C’era una volta in America. Grande l’interpretazione di De Niro, uno dei miei attori preferiti. Ciao, incrocio le dita!!!!

  39. Remember me, bellissimo film dal finale disarmante. Dopo che è parzialmente riuscito nel suo intento, il finale ci lascerà senza fiato..

  40. Pattinson in Remember me, recitazione sicuramente molto particolare quella di Pattinson, ma per chi piace dire che è fantastica è poco.
    Bravo robert.

  41. Pingback: Nuovo Concorso di Capricci di Natura!

  42. Uno dei film che mi ricordo con piacere è il Piccolo Buddha, per come è stato raccontato e per la storia, bellissima

  43. Il personaggio invece che mi ha colpito di più è William Wallace di Braveheart, per gli ideali che rappresentava e per i quali ha perso la vita.

  44. Commento:
    Il film che negli ultimi tempi ha colpito il mio e di altre migliaia di persone è stato AVATAR, il vero primo colossal in 3D. La pellicola ha aperto la strada alla nuova tecnologia con ricadute dirette sui comportamenti dei media e sul comparto industriale.
    Un plauso alla produzione ed alla regia.

  45. secondo commento.
    Il personaggio che mi ha colpito di più è Il padre di Brridget, perchè vive la sua esistenza rassegnatamente sottomesso alla moglie e teneramente legato alla figlia.

  46. PRIMO COMMENTO:
    Alle navi in navigazione e ai porti di scavo, alla mia famiglia e a tutti gli amici ed estranei: questo è un messaggio e una preghiera. Il messaggio è che i miei viaggi mi hanno insegnato una grande verità: io ho già avuto quello che tutti quanti cercano ma che soltanto pochi trovano, la sola persona al mondo che ero destinata ad amare per sempre. Un Amore che nessun vento, nessun problema potranno mai distruggere.
    La preghiera è che tutti al mondo possano conoscere questo genere d’amore…

    Tratto dal film : Message in a bottle ovvero Le parole che non ti ho detto, è uno dei miei film preferiti perchè riesce a toccarti l’anima e ad estrarre il meglio che ognuno di noi ha da offrire. La storia di una donna delusa dall’amore, una storia infinita e senza tempo. Un film triste ma introspettivo, ci parla con il cuore aperto, ci racconta quella parte di noi che normalmente teniamo segregata nel cuore e non mostriamo a nessuno. Un film che ti appassiona sotto tutti gli aspetti, ha una trama vera, degli attori bravissimi, parla di sentimenti forti, di passione, di tenerezza, di ricordi.. Se non lo avete ancora visto, ascoltate il mio consiglio, non ve lo lasciate sfuggire..

  47. SECONDO COMMENTO:
    Il mio personaggio preferito è Theresa Osborne, è una giornalista affermata, è bella, ha un buon lavoro, un figlio che adora ma non ha l’amore.. Scoprirà di essere in grado di amare ancora, non c’è età per amare e soprattutto non esistono ostacoli quando due anime gemelle si incontrano. Rompiamo la monotonia della nostra vita e impariamo a vivere la vita, amiamo con il cuore, siamo passionali e la vita ci sorriderà sempre.

  48. “Se ami qualcuno devi dirglielo subito e forte… se no poi il momento passa… ”

    Questa citazione è tratta dal film Il matrimonio del mio migliore amico, una commedia se vuoi leggera ma che fa anche riflettere sull’amore e sull’amicizia. Mi era piaciuto e lo rivedo ogni tanto con piacere
    Bellissima anche Julia Roberts, una delle mie attrici preferite!

  49. Uno dei personaggi invece che mi ha colpito per la sua forte personalità ed il suo grande senso di giustizia è Erin Brockovich interpretato da Julia Roberts. Ciao e complimenti per i gioielli davvero belli e originali!

  50. Ciao, io indicherei “La ricerca della felicità”
    “Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa,neanche a me! Se hai un sogno,tu lo devi proteggere.”

    Il film vuole fornire un ideale spaccato della società americana nella quale il successo personale è visto come il traguardo più importante da raggiungere nel corso della propria vita a costo di saper sacrificare a questo tutto, famiglia, amici, ideali, ecc.

    La ricerca della felicità è il primo film girato da Muccino con produzione americana.Gli interpreti principali sono Will Smith, Jaden Smith e Thandie Newton.

    Mi commuovo quando lo guardo, questo rapporto tra un padre e suo figlio… è molto educativo!

  51. Il mio personaggio preferito dice:

    « Chi combatte può morire, chi fugge resta vivo, almeno per un po’… Agonizzanti in un letto, fra molti anni da adesso, siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni che avete vissuto a partire da oggi, per avere un’occasione, solo un’altra occasione, di tornare qui sul campo, a urlare ai nostri nemici che possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà? »

    E’ William Wallace, interpretato da Mel Gibson, arringando il suo esercito prima della battaglia di Stirling Bridge.

    Impavido, saggio e coraggioso… lo ammiro!

  52. Uno dei miei film preferiti è
    La volpe e la bambina
    una favola raccontata…

    In una mattina d’autunno, alla curva di un sentiero, una bambina vede una volpe. Affascinata al punto da dimenticare la paura, osa avvicinarsi. Per un attimo le barriere che dividono la bambina e l’animale svaniscono. Comincia così la più sbalorditiva e favolosa delle amicizie. Grazie alla volpe, la bambina scoprirà una natura segreta e selvaggia, in un’avventura che cambierà la sua vita e la sua percezione delle cose…

    ” imparare la differenza tra amare e possedere”

    Adoro gli animali e questa semplice favola mi commuove in un modo quasi magico ed infantile, ed insegna che l’amore per le crature ci può insegnare molto.

  53. Secondo commento sul personaggio: per questo cito Austin Powers che rivedo sempre con piacere grazie alla sua comicità che trovo davvero esilarante!

  54. Il personaggio che mi viene in mente è Haley Joel Osment, il bimbo protagonista del Sesto Senso. Una bellissima interpretazione. Fu candidato all’Oscar a soli 11 anni.

  55. Amo i cani ed è per questo che il film Io e Marley mi ha colpito molto. Questa una citazione dal film:

    “Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti firmati. Un bastone marcio per lui è sufficiente, a un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido, se gli dai il tuo cuore lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso? Quante persone ti fanno sentire unico, puro, speciale? Quante persone possono farti sentire straordinario?”
    Meravigliosa….

  56. Pretty Woman, ecco uno dei miei film preferiti. Perché? Perché l’amore vince contro ogni pregiudizio! Complimenti Capricci per il concorso! 🙂

  57. Il personaggio….ce ne sono diversi, ma per il ruolo, per gli ideali di cui è portavoce scelgo Mel Gibson in Braveheart.

  58. Un personaggio che non dimenticherò mai? Forrest Gump, che è partito svantaggiato dalla vita, ma ha recuperato con gli interessi. Run Forrest, run!

  59. Il film che mi è piaciuto di più tra quelli che ho
    visto recentemente è: Hachiko, la storia di un
    vero amico, che non ti lascia mai anche quando
    te ne vai per sempre.
    Questo povero cane ha continuato ad aspettare
    il suo padrone per anni incurante del freddo,
    della pioggia, della neve…!
    Noi spesso ci arrabbiamo per dei semplici ritardi.
    Spesso le parole non servono i gesti contano
    molto di più.
    Ciao. Giuliana.

  60. Primo Commento:
    Il film che negli ultimi tempi ha colpito il mio e di altre migliaia di persone è stato AVATAR, il vero primo colossal in 3D. La pellicola ha aperto la strada alla nuova tecnologia con ricadute dirette sui comportamenti dei media e sul comparto industriale.
    Un plauso alla produzione ed alla regia.
    Secondo Commento
    Il personaggio che mi ha colpito è il comandante delle forze terrestri che, fedele al suo ruolo, combatte fino all’ultimo respiro anche nell’evidenza della sconfitta.

  61. Fiori d’acciaio. La protagonista Shelby “Julia
    Roberts”, ammalata di diabete sta per sposarsi e
    vuole un FIGLIO…
    Una frase: “Preferirei sempre avere tre minuti di
    meraviglioso ad una vita fatta di niente di
    SPECIALE”.
    Un saluto e alla prossima.
    Giuliana.

  62. il mio film preferito è “Troy”, un film speciale per chi, come me, ha studiato e amato Omero, la sua Iliade e L’Odissea… personaggi, costumi, ambientazione storica… tutto perfetto! Una frase che mi è rimasta impressa è quella all’inizio del film quanto agamennone manda un ragazzino a cercare Achille per un combattimento.Lo trova addormentato in una tenda, assieme a due ragazze con cui ha passato la notte. Al ragazzino che gli ha detto: «Ma il Tessaglieno che affronterai è l’uomo più grosso che abbia mai visto. Io non mi batterei con lui», Achille risponde: «Ecco perché nessuno ricorderà il tuo nome».

  63. il personaggio che mi ha colpito di più è Achille, nel film “Troy”, impersonato da Brad Pit. A me Brad Pit come uomo non mi piace per nulla, ma trovo che in questo film sia semplicemente meraviglioso, bellissimo. Il mito di Achille gli dona davvero, l’intensità dei suoi occhi si abbina perfettamente al colore del mare che li conduce alle porte di Troia. La sua umanità, la pietà nei confronti del re di Troia, padre di Ettore, quando reclama il corpo del figlio ucciso in battaglia… il suo amore per Briseide, che nel film lo porterà alla morte… una storia che tiene incollati al video fino alla fine.

  64. wow che bello….avete presente..il tempo delle mele..fantastico…parigi…le festicciole anni 80…reality di richard sanderson..sophie marceau..e io nella parte di mathieu che le metto la cuffietta alla festa e balliamo…dreams la la la la..ahh che meraviglia sarebbe…ho scelto questo film perche’vivere gli anni 80 da adoloescente e’ stato bellissimo!Il personaggio che mi ha colpito di piu’ e’ la bisnonna di Vic nel film perche’ e’ tutta mattaaaaaaaaa e sprint…sarebbe bello arrivare a quell’eta’ con l’energia addosso.wowwwwww grazieeeeeeeee baci

  65. “E’ una persona che non manca né di coraggio né di compassione per gli altri e che sa anche cosa sia la paura… ha la consapevolezza di essere al servizio di un bene comune più grande… ”

    Aragorn, Il Signore degli Anelli

    Così a primo colpo mi viene in mente come uno dei miei personaggi preferiti, quelli di cui ci si innamora… ma il suo ruolo non è quello di arrivare ai cuori, è un puro, leale, destinato ad essere re.
    Il suo ruolo è fondamentale ovunque.

  66. Come si fa a non rimanere affascinati dal film L’ attimo fuggente?
    Tema coraggioso, che suscita emozioni attraverso la poesie di W. Withman, dal finale che scalda il cuore e inumidisce gli occhi.

    Il mio preferito, così come il mio attore R. Williams

  67. Karen nel film La mia Africa,
    questo è il mio personaggio preferito.

    Nel 1914, la ricca danese Karen Blixen sposa con un matrimonio d’interesse il barone svedese von Blixen-Finecke e si trasferisce insieme a lui in Kenya, per occuparsi di una piantagione di caffè. Mentre è in Africa a gestire la proprietà Karen, trascurata dal marito, conosce l’avventuriero inglese Denys Finch-Hatton e si innamora di lui; ma nel frattempo, la donna dovrà affrontare numerose difficoltà.

    Una donna alla riscoperta di sè in paesi vitali ed affascinanti.

  68. ciao innanzitutto complimenti per l’iniziativa.
    Dunque il film che mi ha colpito di più nella mia vita è “Sissi la giovane imperatrice d’Austria” è uno di quei film che puoi guardare sin da piccola, ti fa sognare, vivi le sensazioni che il film trasmette, Romy Schneider strepitosa, bellissima con quei vestiti pomposi pieni di ricami merletti e lustrini, i capelli lunghissimi tutte cose che io quando ero piccola ho sempre sognato, che in un certo senso le puoi rivivere il giorno del matrimonio: essere una principessa, avere un abito così come ce lo aveva lei (quasi!) acconciature pazzesche!
    la parte del film che mi commuove davvero tanto è quella dove lei non sta tanto bene, ha dei problemi ai polmoni, quindi decide di andare in una residenza lontana da tutti con la compagnia della sua dama e di sua MADRE, ecco perchè è proprio l’amore di sua madre l’incoraggiamento che le da che la fa guarire …adesso vi propongo il pezzo

  69. secondo commento
    il personaggio è romy schneider nel film sissi perchè rappresenta per me una persona che ha saputo cogliere ogni sfumatura di tutto ciò che le si presentava, a parte la bellezza immane, il coraggio l’amore la dignità che si vedono rendono lei unica nel suo genere, è perfettamente inutile ogni remake…non rendono l’idea

  70. Ciao Capricci, che bella iniziativa! Ho aspettato finquasi all’ultimo giorno per partecipare perchè è davvero difficilissimo per me scegliere un solo film e un solo personaggio: adoro il cinema, la magia delle storie, le risate, le lacrime, le riflessioni e le emozioni che il grande schermo mi ha dato e continua a darmi.
    Ma, poichè di un solo film posso parlare, allora scelgo….l’ultimo che ho visto!
    Si tratta di The King’s speech, il discorso del re, meritatamente premiato con l’oscar. E’ la storia di re Giorgio V, afflitto dall’infanzia da una grave forma di balbuzie, della sua premurosa consorte, e di Lionel Logue, logopedista di origine australiana che con i suoi metodi poco ortodossi rieduca la sua voce, la sua stima e restituisce alla Gran Bretagna un re che la possa guidare attraverso l’abisso della guerra.
    Grande film, grandissimo Collin Firth, meravigliosa colonna sonora!

    Frase da citare:Vi esorto solo a non farvi governare dalla paura!

  71. Secondo commento: un personaggio da ricordare……. anche qui, che difficile!!
    Cambiamo genere: Clint Eastwood che interpreta Walt Kowalski in Gran Torino. Questo vecchio razzista, nervoso e sospettoso che alla fine del film sacrifica la sua vita per salvare un ragazzo coreano che prima disprezzava è un bellissimo messaggio per tutti. Grande Clint!!

  72. Ho pensato al mio secondo commento e devo dire che è difficile scegliere un personaggio in particolare. Per la profondità del personaggio e per la bellissima interpretazione alla fine cito Nicole Kidman in The Others. Anche il film mi era piaciuto molto. Davvero brava!

  73. Ti ringrazio per la bella iniziativa, allora il mio film preferito è L’attimo fuggente, mi è sempre piaciuto moltissimo uno stralcio perfetto dei conflitti e delle evoluzioni adolescenziali.Secondo me insegna che ogni individuo è unico e bisogna ragionare con la propria testa, ecco un breve la trama:
    Per gli studenti del liceo Welton inizia un nuovo semestre e nella cerimonia d’apertura il preside presenta loro un nuovo prof. di letteratura. Il prof. Keating (interpretato da Robin Williams) si rivela subito diverso dagli altri insegnanti e presto diventerà il “maestro di vita” per un gruppo di ragazzi. Durante le sue lezioni i ragazzi scoprono sé stessi e le loro passioni/aspirazioni, ma devono scontrarsi con la dura realtà delle aspettative familiari e con le regole del liceo. Dopo il suicidio di uno di loro, quello che per primo ha avuto l’idea di rifondare la “setta dei poeti estinti”, un circolo romantico di cui era membro anche il prof. Keating da giovane, il preside, già allarmato dalle lezioni “alternative” di Keating, decide di cacciarlo. Ma prima che il prof. esca definitivamente di scena, i ragazzi che l’hanno seguito e ascoltato, dimostrano di essere ancora con lui e che i suoi insegnamenti non sono stati vani.

  74. Molto difficile scegliere un solo personaggio per il mio secondo commento…ma credo sia Katharine Hepburn in tantissimi indimenticabili film, ma in particolare in “Indovina chi viene a cena?”….stupenda.

  75. Adoro il cinema e mi piacciono soprattutto i film considerati un po’ “passati”. Uno di questi è Via col vento. I motivi sono molti, la storia che racconta, le grandissime interpretazioni. Lo rivedo sempre con molto piacere!

  76. Per il personaggio ho pensato a Audrey Hepburn in Vacanze Romane, bellissima e molto raffinata. Mi piace oltre che per l’interpretazione soprattutto per il suo aspetto estetico, il look e l’abbigliamento di quegli anni sono molto eleganti. Ciao!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...