Due collane dedicate, ecco la prima!

Grazie innanzitutto a chi è venuto a trovarmi, a cercarmi, sono sempre felice di ritrovare e di sapere come stanno i miei Capricci in giro per l’Italia. Bella manifestazione ieri, giornata calda e tanti, tanti visitatori. Per l’occasione avevo montato nuovi modelli, non ancora nominati, il tempo non basta mai….

Due dei nuovi hanno già trovato casa, oggi pubblico il primo, un girocollo dedicato a colei che l’ha acquistato. Si chiama Daniela, il girocollo è molto colorato, lungo all’incirca 55 cm. Composto da tre piccole noci di tagua centrali nei vari colori, noccioli di ciliegia nella tonalità del rosa, perle in legno rosse e blu.

Leggerissimo e colorato! Anche se in autunno, i colori piacciono sempre molto! Se mi leggerai Daniela e vorrai inviarmi una foto della collana indossata, mi farai felice…

Traduci

e condividi il post…
Share

Annunci

Tania e Erika, un mix di sole!

Grazie a Tania, che anche questa volta mi ha mandato una fotografia della sua parure “Erika”.
L’ho conosciuta diversi anni fa, proprio lei ha inaugurato la categoria del blog delle Amiche di Capricci di Natura

qui la sua prima collana….

Bellissima Tania, solare e sorridente…grazie ancora!

Traduci

e condividi il post…
Share

Erika, la versione terra e arancio

Continuo con Erika, la tonalità sono quelle dell’arancio e della terra. Composta da una noce naturale dell’Amazzonia centrale, due noci di tagua intere, noccioli di ciliegia, albicocche e sezioni di noce. La completano perline in legno di diverse misure. Lunga 62 cm e chiusa da un gancetto.

Solare ed allegra, ma semplice.

Traduci

e condividi il post…
Share

Erika, torna il verde

Un girocollo molto semplice e contenuto nelle sue dimensioni. Erika è composta da piccoli ovali in legno, noccioli di albicocca, sezioni di noce, noccioli di ciliegia, noci di tagua intere (avorio vegetale) e una noce naturale dell’Amazzonia. Centrale quest’ultima. Come avrete già letto è di buon auspicio, nocciolo sacro, come per l’India è la rudraska. Speranza e tanta fortuna! Questo auguro ad una cara amica che ha il suo stesso nome…
E’ lunga circa 62 cm ed è chiusa da gancetto.

Traduci

e condividi il post…
Share

Noci!

Due paia di orecchini, che hanno come protagonisti le noci. Accompagnate da madreperla Thaiti, legno, cristallo. D’effetto e leggeri, tenete sempre presente che tutto il materiale che ricava Capricci è vuoto all’interno….
Per qualsiasi informazioni non esitate a contattarla!

Traduci

e condividi il post…
Share

Una nuova mini Lola!

Bella, Lola, una nuova versione di questo girocollo composto da quasi tutti i noccioli ed i semi che utilizza Capricci. Colorata e leggerissima!
qui  tutte le info.

Traduci

e condividi il post…
Share

Il primo vincitore, o meglio, la prima vincitrice del concorso di Natale

Il primo vincitore del concorso di Natale mi ha fatto pervenire la fotografia della sua dolce metà che indossa Kiara di Capricci di Natura. E’ piaciuta molto e sono contenta, tra l’altro l’arancio è anche il colore di questo 2012, come già annunciato quache post fa. Grazie per la foto Donatella, sei stata molto gentile e la collana ti sta molto bene!

Roberto aveva partecipato e vinto con l’estrazione random. Qui la ricetta proposta, anche la fotografia della torta era molto bella.

TORTA GLASSATA CON CUORE DI CIOCCOLATO

PAN DI SPAGNA
5uova, 80 gr di farina, 40 gr di fecola, 125 gr di zucchero a velo, scorza di limone grattugiata, succo di arancia

CUORE DI CIOCCOLATO
300 gr di cioccolato fondente , 5 tuorli, 3 albumi, 125 gr di zucchero a velo, 1 stecca di vaniglia

GUARNIZIONE
1 pera, 2 kiwi,1 mandarino, 200 gr di zucchero a velo

Per il pan di spagna, montare bene i tuorli con lo zucchero, poi unire farina e fecola setacciate e un cucchiaino di scorza di limone. Unire gli albumi montati a neve amalgamandoli delicatamente. Oliare ed infarinare uno stampo a cerniera mobile di 24 cm, riempirlo con l’impasto e cuocerlo in forno a 180 gradi per 30 minuti circa. Sfornarlo e lasciarlo raffreddare.

Per il cuore far fondere il cioccolato a pezzetti a bagnomaria, unire lo zucchero e i semini estratti dal baccello di vaniglia. Togliere dal fuoco. Aggiungere i tuorli uno per volta mescolando bene. Montare gli albumi a neve ed unirli delicatamente al composto di cioccolato ottenendo una mousse

Tagliare a meta il pan di spagna ormai freddo. Asportare la parte superiore del dolce per pareggiarne la superficie. Bagnare il disco di pan di spagna con il succo di arancia e rimetterlo nella tortiera. Riempire con la mousse e coprire con l’altro disco e bagnare con il succo. Chiudere la cerniera e passare i frigo per 2 ore.

Porre il dolce sul piatto da portata. In un ampia ciotola preparare la glassa con lo zucchero e poca acqua fredda . Mescolare con una frusta fino ad ottenere una glassa abbastanza densa. Glassare la torta con una spatola e guarnire la superficie a raggiera con le fettine di pera ed il mandarino pelato al vivo. Guarnire i bordi con sottili fettine di kiwi e rimettere in frigo per far consolidare la glassa. Toglierla dal frigo 30 minuti prima di servirla

Traduci

e condividi il post…
Share

Ecco la mia Lola, sono felice di ritrovarla!

Beh, Lola ce l’ho sempre nel cuore…forse perché il nome è per me molto caro, forse perché questa collana – che è stata riprodotta solo due volte – è quella che ogni volta che guardo mi piace e mi convince sempre di più. Una bella signora l’aveva acquistata e dopo un anno l’ho rivista prima di Natale. Mi sono fatta “promettere” una foto, questa Lola non l’avevo nemmeno potuta fotografare, è andata subito via….
Qualche giorno fa ho trovato una mail con la sua foto, che dire se non grazie? E’ sempre bellissima, le grosse noci di tagua dalle quali si sdoppia la collana, qui sono in blu.

Anche la ragazza che la indossa, è molto bella. Ha preferito non apparire ma va bene anche cosi! 🙂
Un piccolo riepilogo di questo modello che nel tempo si è anche “ridimensionato”, qui Lola small, e Lola mini (se volete saperne di più cliccate sulle foto).

Traduci

e condividi il post…
Share